IMPLANTOLOGIA COMPUTER GUIDATA

Un recente sviluppo in campo implantologico consiste nell’implantologia guidata. Con il termine guidata si indica la capacità di trasferire, con estrema precisione, il piano di trattamento progettato al computer direttamente sul paziente mediante l’ausilio di guide utilizzate nella fase di inserimento degli impianti.

Con l’aiuto di un software il caso è interamente progettato al computer in tre dimensioni, con estrema precisione al fine di evitare lesioni a strutture anatomiche importanti. I dati forniti tramite la TAC sono indispensabili per effettuare tale tipo di progettazione. A tal proposito e’ bene sottolineare che i nuovi apparecchi TAC (chiamati “cone beam CT”) utilizzano una dose molto bassa di radiazioni e forniscono esami completi idonei allo studio del caso.

Laboratori specializzati, basandosi sul progetto dai noi effettuato, produrranno guide chirurgiche estremamente precise che consentono l’inserimento degli impianti senza dover effettuare lembi e quindi senza bisturi e senza punti. Questo garantisce estrema precisione nella fase chirurgica, tempi di intervento ridotti e assenza di gonfiore post-operatorio.

La tecnica appena descritta e’ spesso utilizzata in combinazione dell’Implantologia a Carico immediato e dell’Implantologia All On 4.

Desideriamo mostrarvi con questo caso clinico il flusso di lavoro che seguiamo per la Chirurgia Guidata attraverso tutti i passaggi.

Il paziente in questione necessita la sostituzione dell’incisivo centrale superiore di sinistra, purtroppo ormai non recuperabile, con un impianto. Il trattamento prevede  in un unico intervento: estrazione, inserimento dell’impianto post-estrattivo con chirurgia guidata carico immediato con un provvisorio sull’impianto.

Il Paziente per prima cosa si sottopone, presso il nostro studio, alla TC Cone Beam, un esame 3d della situazione dentale e ossea diventato oramai fondamentale non solo per la chirurgia guidata. Questo esame ci consente di studiare la situazione attuale, valutare la presenza di patologie, e pianificare correttamente la posizione dell’impianto attraverso l’integrazione di tutti i dati clinici, protesici, estetici e funzionali.

In seguito alla pianificazione al computer, grazie alla stampante 3D, possiamo produrre la Guida Chirurgica. Questa, attraverso un foro calibrato, servirà per il posizionamento dell’impianto esattamente nella posizione programmata. In questo caso è stato previsto anche un carico immediato dell’impianto, un provvisorio viene quindi prodotto sempre grazie alla stampante 3D

Durante l’intervento, grazie all’impiego della guida chirurgica, sarà possibile inserire l’impianto post-estrattivo senza incisioni e punti, questo rende l’intervento più veloce e soprattutto il decorso post-operatorio estremamente confortevole per il paziente.

Una volta posizionato l’impianto il provvisorio è stato immediatamente adattato, rifinito e posizionato sull’impianto.

Il paziente quindi ha subito un intervento minimamente invasivo, ha avuto soltanto minimi fastidi post-operatori, nessun punto o taglio e soprattutto non è mai rimasto senza il dente e non hai mai dovuto utilizzare scomodi provvisori mobili! A distanza di qualche mese, a completa integrazione dell’impianto, il provvisorio sarà sostituito con un definitivo esteticamente identico agli altri denti.

COMPILA IL MODULO PER CHIEDERE UN CONSULTO

Chi siamo

 

Ramacca

 
 
 

Rimani connesso

Menù
Chiamaci
Indicazioni