Finalmente pubblicato il testo sulla chirurgia computer assistita realizzato dal Dott. Franchina con un gruppo di amici e colleghi.
Sono trascorsi ormai più di 10 anni da quando la chirurgia computer assistita o computer guidata per l’inserimento degli impianti dentali è stata efficacemente introdotta nelle nostre procedure ordinarie.
La finalità di impiegare questa tecnologia deriva dai vantaggi che ne risultano sia per il paziente che per il clinico:
Maggiore sicurezza e precisione;
– Rispetto della pianificazione chirurgica e protesica;
Un più confortevole post operatorio;
La possibilità di ottenere più rapidamente un provvisorio a carico immediato;
Una netta riduzione dell’invasività chirurgica.
Per questi motivi abbiamo fornito il nostro studio delle tecnologie più innovative, le quali ci consentono di rendere questa procedura ancora più confortevole per i nostri pazienti: Tc Cone Beam, Scanner per le impronte, Software per la pianificazione Implantare e Protesica, Stampate 3D. 
Tutto questo per far tornare il paziente a sorridere prima e meglio!

Il nostro chirurgo, il Dott. Alessio Franchina, è un esperto in Chirurgia Computer Guidata.

E’ stato pubblicato recentemente il testo ‘Manuale di implanto protesi computer assistita‘ cui ha collaborato alla stesura.

Ha inoltre pubblicato l’articolo ‘Chirurgia implantare computer guidata nei casi full-arch’ su una rivista internazionale.

Con il seguente caso clinico desideriamo illustrarvi il flusso di lavoro che seguiamo per la Chirurgia Guidata attraverso tutti i passaggi.

Il paziente in questione necessita la sostituzione dell’incisivo centrale superiore di sinistra, purtroppo ormai non recuperabile, con un impianto. Il trattamento prevede  in un unico intervento: estrazione, inserimento dell’impianto post-estrattivo con chirurgia guidata carico immediato con un provvisorio sull’impianto.

Il Paziente per prima cosa si sottopone, presso il nostro studio, alla TC Cone Beam, un esame 3d della situazione dentale e ossea diventato oramai fondamentale non solo per la chirurgia guidata. Questo esame ci consente di studiare la situazione attuale, valutare la presenza di patologie, e pianificare correttamente la posizione dell’impianto attraverso l’integrazione di tutti i dati clinici, protesici, estetici e funzionali.

In seguito alla pianificazione al computer, grazie alla stampante 3D, possiamo produrre la Guida Chirurgica. Questa, attraverso un foro calibrato, servirà per il posizionamento dell’impianto esattamente nella posizione programmata. In questo caso è stato previsto anche un carico immediato dell’impianto, un provvisorio viene quindi prodotto sempre grazie alla stampante 3D

Durante l’intervento, grazie all’impiego della guida chirurgica, sarà possibile inserire l’impianto post-estrattivo senza incisioni e punti, questo rende l’intervento più veloce e soprattutto il decorso post-operatorio estremamente confortevole per il paziente.

Una volta posizionato l’impianto il provvisorio è stato immediatamente adattato, rifinito e posizionato sull’impianto.

Il paziente quindi ha subito un intervento minimamente invasivo, ha avuto soltanto minimi fastidi post-operatori, nessun punto o taglio e soprattutto non è mai rimasto senza il dente e non hai mai dovuto utilizzare scomodi provvisori mobili! A distanza di qualche mese, a completa integrazione dell’impianto, il provvisorio sarà sostituito con un definitivo esteticamente identico agli altri denti.

COMPILA IL MODULO PER CHIEDERE UN CONSULTO